Select Language: ITA | ENG

6 eventi sono stati attuati nell’ambito di questo progetto:

Evento 1

Partecipazione: Ha consentito di riunire 101 cittadini, di cui:
- 2 provenienti dalla città di Naukseni (Lettonia)
- 2 provenienti dalla città di Hranice (Repubblica Ceca)
- 4 provenienti dalla città di Die (Francia),
- 2 provenienti dalla città di Koper (Slovenia),
- 4 provenienti dalla città di Stuttgart, Nuremberg, Augsburg (Germania),
- 3 provenienti dalla città di Besançon, Strasbourg (Francia),
- 2 provenienti dalla città di London (UK),
- 2 provenienti dalla città di Salzburg, Villach (Austria)
- 1 proveniente dalla città di Prague (Repubblica Ceca)
- 78 provenienti dalle città di San Leo, Atessa, Modena, Siena, Rimini, Brescia, Macerata, Bolzano, Pesaro, Firenze, Lugo, Treviso, Civitavecchia, Forlì, Tortona, Napoli, Ravenna, Imola, Cesena, Faenza, Torino, Riccione, Novafeltria, Petrosino, Garlasco (Italia),

Luogo/Data: l’evento è avvenuto a San Leo (Italia) dal 05/09/2015 al 07/09/2015

Descrizione succinta:
Il Comune di San Leo, Lead Partner del progetto CENTRE, ha organizzato un evento di tre giorni per introdurre il tema principale del progetto, ovvero la costituzione di un bio-distretto, e come relazionarsi con alcuni dei temi ad esso collegati: l'ecologia, lo sviluppo sostenibile, il riciclaggio , eccetera. E 'stato possibile discutere e imparare attraverso esperienze “imparare facendo” focalizzate su gli orti urbani e visitare alcuni esempi interessanti di aziende agricole e / o imprese conosciute a livello locale / nazionale per le loro soluzioni innovative nel settore in questione.
Questo primo meeting di progetto è stato organizzato contemporaneamente al Festival locale "Torneo in Armatura"- un richiamo al Rinascimento -realizzato presso la Fortezza di San Leo al fine di favorire la partecipazione attiva di cittadini e turisti alle attività del progetto.
Il primo giorno di evento è iniziato con il benvenuto del Sindaco di San Leo, Mauro Guerra presso la Sala del Municipio, seguito dagli interventi di Sauro Sarti della Provincia di Rimini ed dell’architetto Massimo Bottini, esperto di orti urbani.
Alla conferenza è seguita una riunione tecnica per l'attuazione del progetto, in particolare sono stati discussi il calendario degli eventi, la gestione del bilancio, le attività da realizzare, la diffusione e di strategie di comunicazione, ecc
Nel pomeriggio, la delegazione ha lasciato il Comune per raggiungere la Fortezza di San Leo ed assistere alla mostra e alle esibizioni organizzate all’interno del Festival "Torneo in Armatura". A seguire una visita guidata al centro storico e alla Rocca.
Il secondo giorno ha compreso tre visite guidate.
La prima presso IRCI SPA Sistemi e Energia, impresa specializzata in strutture di aquaponica. Qui è stato possibile entrare in contatto con i metodi innovativi utilizzati dall'impresa per generare servizi in un modo sostenibile.
In seguito è stata organizzata una visita guidata presso la"Azienda Agricola Lazzi", azienda agricola con competenze nella produzione di energia dal biogas degli allevamenti di bestiame e sistemi fotovoltaici per produrre latte di alta qualità.
L'evento si è concluso presso Villa Olivucci di Alberto Olivucci, presidente di "Civiltà Contadina" ( "cultura contadina", www.civiltacontadina.it. ). Villa Olivucci è una realtà unica; una casa risalente al XVI secolo, circondata da una natura rigogliosa e una coltura di antiche varietà vegetali che coordina le attività dell'Associazione Kokopelli Italia per la conservazione della biodiversità dei semi.
In questo luogo singolare, l'evento si è concluso con un forum aperto sui bio distretti con testimonianze di attori locali sui temi dell'ecologia, dello sviluppo sostenibile e del riciclaggio.

Evento 2

Partecipazione: Ha consentito di riunire 101 cittadini, di cui:
- 2 provenienti dalla città di Naukseni (Lettonia)
- 2 provenienti dalla città di Hranice (Repubblica Ceca)
- 6 provenienti dalla città di Poggioreale, Petrosino, Grugliasco, Rimini (Italia),
- 2 provenienti dalla città di Koper (Slovenia),
- 2 provenienti dalla città di Berovo (Macedonia),
- 2 provenienti dalla città di Platres (Cipro),
- 1 proveniente dalla città di Montreal (Canada)
- 13 provenienti dalla città di Bruxelles, Louvein (Belgio),
- 1 proveniente dalla città di Barcellona (Spagna),
- 1 proveniente dalla città di Stuttgart (Germania),
- 1 proveniente dalla città di (Burkina-faso),
- 69 provenienti dalle città di Lyon, Saillans, Eurre, Grenoble, Chambery, Avignon, Die, Ardèche, Valence, Crest, Marseille, Bordeaux, Gap, Allauch, Messy, Aouste, (Francia)

Luogo/Data: l’evento è avvenuto a Die (Francia) dal 22/01/2016 al 24/01/2016

Descrizione succinta:
Il secondo evento di CENTRE si è tenuto a Die (Francia) dal 22 al 24 gennaio 2016 nel corso della XIV edizione di "Rencontres Ecologie au Quotidien".
L'organizzazione del meeting durante il noto festival ha consentito una forte diffusione del progetto non solo ad un pubblico locale (cittadini, volontari, responsabili politici, ecc ...), ma anche al gran numero di partecipanti / volontari presenti e provenienti da diverse parti della Francia e dell'Europa.
I partecipanti di CENTRE hanno ricevuto una calorosa accoglienza da parte dei cittadini responsabili del Festival e dai volontari dell'Associazione Ecologie au Quotidien, partner del progetto CENTRE, che hanno accompagnato il gruppo dei partecipanti durante i 3 giorni dell’evento. Tutti i partecipanti, ospitati da famiglie, hanno avuto la possibilità di relazionarsi direttamente con i cittadini, scoprire le tradizioni e la cultura locale, la storia e l'ambiente circostante. I momenti dedicati ai pasti sono stati momenti preziosi per dialogare con le famiglie, i volontari, gli altri partecipanti e costruire legami interessanti e fruttuosi con le persone. La prima giornata del convegno (22/01/16) ha incluso una visita alla città di Die e all’ "Antico monastero di Sainte Croix", fondato nel 12° secolo e situato nel villaggio collinare. Nella zona del monastero ci sono due ettari di spazio verde tra cui un giardino botanico, un giardino terrazzato e un parco di legno con una grande varietà di alberi. Il vecchio monastero offre un ambiente ideale per provare deliziose specialità locali. Durante il pomeriggio è stato possibile visitare aziende ecologiche ed agricoltori biologici, in particolare il negozio associativo Bio Grocer e Nateva. Nateva si trova nella Riserva Naturale Regionale del Vercors, nel cuore del Biovallée e nella prima zona di produzione biologica della Francia (Dipartimento della Drôme). Il laboratorio è ben posizionato con un impianto di produzione per la trasformazione artigianale delle piante biologiche coltivate come medicinali ed aromatiche.
Il Sindaco di Die, il signor Gilbert Trémolet, e il suo staff, hanno concluso la prima giornata con una cerimonia di benvenuto. presso il Municipio.
La seconda giornata (23/01/16) si è svolta in un'altra parte della Biovallée: Vallée de la Drôme. Il programma ha compreso una presentazione dell'associazione Biovallée, degli attori e rappresentanti eletti del Biovallée realizzata presso l’Eco-Anfiteatro "Campus" nell’ Eco-Sito di Eurre-26. In questa occasione il progetto e tutti i partner sono stati presentati al pubblico. La presentazione è stata seguita da tre visite in un eco-costruzione, un polo organico e un'azienda biologica.
Al termine della giornata, CENTRE è stato ufficialmente presentato all’interno del dibattito pubblico sul tema "Per costruire insieme territori innovativi" al Festival dell’Ecologia a Die. Il dibattito è stato seguito dalla cerimonia di apertura del 14 ° Festival dell'ecologia dedicato al tema "Cambiare visione" alla presenza del Sindaco, dei rappresentanti eletti, degli attori e delle associazioni locali del pubblico. Nell'ultimo e terzo giorno (24/01/16) Il programma ha previsto una visita a Saillans, villaggio gestito dagli abitanti tramite una democrazia partecipativa e una visita al mercato locale e all’ostello ecologico "La lune en bouche" a Saint Andéol en Quint.
L'incontro si è concluso dopo una discussione finale sulle attività del progetto e le future collaborazioni.

Evento 3

Partecipazione: Ha consentito di riunire 126 cittadini, tra cui

- 4 provenienti dalla città di Die (Francia)
- 3 provenienti dalla città di Capodistria (Slovenia)
- 2 provenienti dalla città di Naukseni (Lettonia)
- 2 provenienti dalla città di Hranice (Repubblica Ceca)
- 2 provenienti dalla città di Platres (Cipro)
- 2 provenienti dalla città di Berovo (Macedonia)
- 8 provenienti dalla città di Tunisi (Tunisia)
- 7 provenienti dalla città di Bucarest (Romania)
- 1 provenienti dalla città di Marrakech (Marocco)
- 1 provenienti dalla città di Barcellona (Spagna)
- 94 provenienti dalle città di Marsala, Petrosino, Trapani, Poggioreale, Mazara del Vallo, Vita (Italia)

Luogo/Data: l’evento è avvenuto a Petrosino (Italia) dal 29/05/2016 al 31/05/2016

Descrizione succinta:
Il terzo evento di CENTRE si è svolto a Petrosino dal 29 al 31 Maggio 2016 , evento dal nome “Simposio del Biologico”, un evento locale dedicato al tema dei biodistretti e soprattutto alla firma ufficiale del primo biodistretto siciliano composto da 19 comuni, chiamato "Biodistretto - Terra degli Elimi ". Il Comune di Petrosino, promotore e Lead Partner di questa cooperazione, ha organizzato un evento ufficiale invitando tutti i Comuni partecipanti al Biodistretto. I comuni sono: Buseto Palizzolo, Calatafimi Segesta, Campobello di Mazara, Castellamare del Golfo, Castalvetrano, Favignana, Gibellina, Marsala, Trapani, Vita, Paceco, Pantelleria, Partanna, Petrosino, Poggioreale, Salaparuta, Salemi, Santa Ninfa, Valderice.

L'evento è stato inaugurato Domenica 29 Maggio presso il Centro Polivalente di Petrosino con una conferenza pubblica denominata "Istituzione di un Biodistretto in Sicilia: opportunità e sviluppo sostenibile". Alla conferenza hanno partecipato Gaspare Giacalone, Sindaco di Petrosino, Antonello Cracolici, Consiglio regionale per l'Agricoltura, Antonio Ferrantino, Presidente dell’Associazione Nazionale Città del Bio, Alessandro Triantafyllidis, Direttore del Biodistretto AIAB, Giuseppe Spartà, Ispettore Provinciale Dipartimento di Agricoltura, nonché i Sindaci dei Biodistretti, i gruppi interparlamentari, i rappresentanti delle associazioni di categoria e dei produttori biologici. Il pomeriggio è stato dedicato al tema "Biodistretti d'Europa: esperienze a confronto", in cui le delegazioni europee hanno presentato i loro territori, le esperienze e le migliori pratiche connesse al tema dei biodistretti. Dopo le presentazioni, il programma è proseguito con una riunione tecnica in merito alle attività del progetto. In questa occasione i partner di CENTRE hanno condiviso i risultati dell’indagine realizzata tra le diverse organizzazioni su un campione di 265 intervistati. L'indagine ha raccolto le opinioni dei cittadini riguardo alla cittadinanza europea e, in particolare, la loro appartenenza all’UE, le politiche europee, la partecipazione alla vita democratica, i pareri sui biodistretti e il consumo di alimenti biologici, l'importanza e i metodi per promuovere lo sviluppo sostenibile.

L'evento è proseguito Lunedì 30 Maggio con un tour di visite guidate alle aziende agricole biologiche, in particolare i partecipanti hanno avuto l'opportunità di visitare l’azienda di olio "Titone" a Marausa, l'azienda vitivinicola "Burgio Poggio Allegro" a Mazara del Vallo e la produzione biologica "I Frutti del Sole" a Marsala.

Dal 1936, in una striscia di terra tra Trapani e Marsala, la famiglia Titone produce olio di alta qualità, buono e naturale. La società è stata una delle prime in Sicilia a convertirsi all'agricoltura biologica. Dal 1992, tutte le fasi della produzione sono controllate e certificate. Oggi l’azienda produce due tipi di olio ottenuto da olive raccolte a mano e premuto poche ore dopo nel frantoio aziendale. La famiglia Titone è riuscita a creare un olio che ha i sapori millenari di questa parte della Sicilia, ottenendo riconoscimento in tutto il mondo.

"Burgio Poggio Allegro" è una azienda vinicola attiva dal 1965, la famiglia proprietaria è una delle sette famiglie più antiche della Sicilia. L'ultima visita è stata organizzata presso "I Frutti del Sole", produttori agricoli biologici di frutta, verdura e altri prodotti e promotore di un network di aziende biologiche in Sicilia. Esportano a livello internazionale.

In serata il secondo giorno di evento è culminato nella proclamazione del primo Bio-Distretto con la firma dello statuto da tutti i Comuni partecipanti. La firma ha aperto le porte ad una collaborazione attiva per creare un piano economico e lo sviluppo sostenibile per la protezione dell'agricoltura e del paesaggio come elemento distintivo della sua identità.

Tutti i comuni partecipanti fanno ora parte di un circuito che permetterà loro di costruire una rete di risorse culturali, naturali e produttive, per la salvaguardia dell'ambiente e delle produzioni locali e per la valorizzazione della genuinità dei prodotti alimentari, vino e bellezze naturali. Lo scopo è quello di pianificare il futuro del paese e dei cittadini in modo illuminato, concentrandosi sull’ eco-sostenibilità e sulla tutela del patrimonio ambientale, storico e culturale. La nascita del Biodistretto è stata celebrata con un concerto pubblico di musica classica dal nome "Primavera Biologica" interpretato dall'Orchestra del Conservatorio "A. Scontrino "di Trapani e diretto dal Direttore del coro M° Paolo Morana.

Il terzo ed ultimo giorno del Simposio del biologico si è concluso con una sessione dedicata a "Biodistretti - agricoltura e sviluppo sostenibile" con la partecipazione di Luca Badalucco, Assessore all'Agricoltura del Comune di Petrosino e il Sindaco di Petrosino, Gaspare Giacalone.

Evento 4

Partecipazione: Ha consentito di riunire 76 cittadini, tra cui

- 2 provenienti dalle città di Capodistria, Isola (Slovenia)
- 3 provenienti dalla città di Hranice (Repubblica Ceca)
- 4 provenienti dalle città di Rimini, San Mauro Pascoli (Italia)
- 3 provenienti dalle città di Die, Parigi (Francia)
- 2 provenienti dalla città di Berovo (Macedonia)
- 10 provenienti dalla città di Londra (UK)
- 1 provenienti dalla città di Melbourne (Australia)
- 2 provenienti dalla città di Salonicco (Grecia)
- 3 provenienti dalla città di Rotterdam (Olanda)
- 1 provenienti dalla città di Mosca (Russia)
- 45 provenienti dalle città di Limassol, Platres, Nicosia, Larnaca, Paphos (Cipro)

Luogo/Data: l’evento è avvenuto a Platres (Cipro) dal 23/07/2016 al 25/07/2016

Descrizione succinta:
Il Meeting transnazionale a Cipro è stato organizzato nell’obiettivo di promuovere un'ulteriore consapevolezza del consorzio circa l'impatto dei Bio-distretti nel Rinascimento territoriale soprattutto nelle zone rurali. L’evento ha avuto luogo durante la Conferenza e Mostra sulle erbe aromatiche e curative di Cipro e Festival di musica mondiale di Rialto e una conferenza separata è stata organizzata sui Bio-distretti.

Il 22 Luglio, i delegati internazionali sono arrivati a Cipro e si sono incontrati per una cena di networking insieme al Presidente del Consiglio della Comunità con un gruppo di giovani musicisti -ospitati per il World Music Festival -che hanno intrattenuto la cena creando un clima di cooperazione e di felicità.

Sabato 23 Luglio i delegati hanno partecipato alla passeggiata guidata sulle erbe organizzata dalla Cipro Herb Society e hanno avuto modo di conoscere il villaggio e le erbe curative della zona. In seguito hanno partecipato alla mostra di erbe, dove 40 produttori bio vendevano i loro prodotti dalla gastronomia, bellezza, arti e mestieri.

Nel pomeriggio si è tenuta la Conferenza sul Biodistretto con il seguente programma : Biodistretti, una visione globale dal Sig. Panayiotis Papadopoulos - Presidente del Consiglio di Platres e Coordinatore Nazionale del Parlamento europeo rurale, Biodistretti in Europa -Presentazione dei partner di CENTRE da Italia, Francia, Repubblica Ceca, Macedonia, Slovenia - Un Bio-Distretto a Cipro- Sig. Charalambos Theopemptou Membro del Parlamento e ex-Commissario per l'Ambiente, Permaculture- Un approccio olistico per lavorare con le forze naturali di Caroline Evans - Master in Erboristeria -Naturopata - Consulente per Nutrizione , Agricoltura biologica a Cipro - Marios Piggouras - Esperto –Professore presso KES College- Ktima Kosti Platres- La Scelta naturale, un Viaggio verso il Benessere- Mr Yiannos Eftamantylos - Direttore Ktima Kosti

In serata il programma è proseguito al World Music Festival di Rialto presso il centro culturale. Domenica 24 Luglio sono state organizzate escursioni guidate alle cascate Kaleidonia e un Eco-percorso per sperimentare le potenzialità degli eco-percorsi per il turismo e lo sviluppo e partecipare ad un concerto nella cascata , esperienza davvero unica.

Alle escursioni è seguito il pranzo al Trout Farm e nel pomeriggio l’evento è proseguito con la Conferenza ed Esibizione di erbe presso il Centro Culturale con il seguente programma -Erbe per ridurre lo stress, Erbe per la memoria, Come trattare il diabete con rimedi naturali- Erbe per la pressione alta - Aroma & Emozioni

Lunedi 25 luglio l’evento si è concluso con una riunione tra i partner di CENTRE per valutare l'incontro transnazionale a Platres e pianificare il seguente a Berovo. A seguire è stata organizzata una visita a Limassol con tour alla città medievale Limassol e alla Marina- Pranzo al vecchio mercato-Visita agli uffici dell’Organizzazione Turistica di Cipro e alla nuova Marina di Limassol.

Evento 5

Partecipazione: Ha consentito di riunire 101 cittadini, tra cui

- 2 provenienti dalle città di Capodistria, Lubiana (Slovenia)
- 3 provenienti dalla città di Hranice (Repubblica Ceca)
- 4 provenienti dalle città di Rimini, San Leo, Campobasso (Italia)
- 9 provenienti dalle città di Die, Livarot (Francia)
- 2 provenienti dalla città di Naukseni (Lettonia)
- 4 provenienti dalle città di Popovo, Sofia (Bulgaria)
- 2 provenienti dalla città di Platres (Cipro)
- 1 provenienti dalla città di Cardiff (Galles)
- 2 provenienti dalla città di Zagabria (Croazia)
- 1 provenienti dalla città di Warszawa (Polonia)
- 71 provenienti dalla città di Berovo (Macedonia)

Luogo/Data: l’evento è avvenuto a Berovo (Macedonia) 27/08/2016 al 29/08/2016

Descrizione succinta:
L'apertura ufficiale dell’evento si è tenuta presso l’Incubatore di Berovo dove pubblico e delegazioni europee sono stati accolti dal Sindaco del Comune di Berovo Dragi Nagjinski. La prima parte della conferenza ha incluso una breve presentazione della città di Berovo e dei suoi dintorni e dei Partner di Centre.

La seconda parte della conferenza è stata dedicata alle presentazioni di Healthy Food Zegin da Elizabeta Markoska e dell'Agenzia per il sostegno finanziario all’agricoltura e sviluppo rurale. Alla fine della conferenza l'incontro è proseguito con l'apertura ufficiale del Festival Etno Square, festival internazionale organizzato ogni anno a Berovo che ospita artisti internazionali con l'obiettivo di creare una fusione di culture e tradizioni diverse. Il Festival comprende una grande mostra e un mercato con una varietà di cibi tradizionali, come formaggio, latticini, lavorazione di frutti di bosco, miele e altri prodotti delle api, così come l'artigianato di lana e cotone, ceramica, vetro, tessuti, specialità delle regioni macedoni.

Il secondo giorno il programma è proseguito con una visita culturale al Monastero di San Arhangel e Michail, prima chiesa monastero a Berovo e il Museo di Berovo che espone gli elementi Malesh, costumi, documenti e oggetti. La visita è proseguita al Lago di Berovo, una delle dighe più grandi nella Repubblica di Macedonia, a forma di arco, dove ci sono prati con fiori, frutti di bosco, molte erbe medicinali e tè.

L'incontro è proseguito il terzo e ultimo giorno con due visite presso Agromax, per la produzione ecologica di prodotti ortofrutticoli disidratati e all’impresa pubblica "Maleshevo", per la produzione ecologica di oli essenziali. L'evento si è concluso con un comitato direttivo tra i partner per discutere le seguenti attività di progetto e futuri progetti di cooperazione.

Evento 6

Partecipazione: Ha consentito di riunire 101 cittadini, tra cui

-1 provenienti dalla città di Capodistria (Slovenia)
-6 provenienti dalle città di Torino, San Leo, Rimini, Roma, Ancona (Italia)
-1 provenienti da San Marino (Repubblica di San Marino)
-3 provenienti dalle città di Die, Parigi (Francia)
-4 provenienti dalla città di Berovo (Macedonia)
-2 provenienti dalla città di Naukseni (Lettonia)
-2 provenienti dalla città di Nicosia (Cipro)
-3 provenienti dalla città di Londra (UK)
-2 provenienti dalla città di Porto (Portogallo)
-5 provenienti dalle città di Karlstad, Piteå (Svezia)
-2 provenienti dalla città di Køge Kommune (Danimarca)
-2 provenienti dalle città di Malaga, Murcia (Spagna)
-1 provenienti dalla città di Sofia (Bulgaria)
- 67 provenienti dalle città di Hranice, Brno, Valsovice, Opatovice, Drahotuše, Belotin (Repubblica Ceca)

Luogo/Data: l’evento è avvenuto a Hranice (Repubblica Ceca) 14/10/2016 al 16/10/2016

Descrizione succinta:
L'evento è ufficialmente iniziato Venerdì mattina con la presentazione del progetto CENTRE e delle delegazioni europee al pubblico presso il Municipio di Hranice. Il sindaco del Comune di Hranice, signor Jiří Kudláček ha accolto i partecipanti prima di dare la parola ai rappresentanti di ciascun partner di progetto che hanno presentato i loro territori e le buone pratiche. La conferenza è stata seguita da una visita al mercato degli agricoltori nella piazza principale di Hranice.

Nel pomeriggio il programma è proseguito con la visita del centro storico (Chiesa, Sinagoga,) e il castello di Hranice, la Torre del vecchio municipio. La giornata si è conclusa con una cena sociale organizzata con i rappresentanti del Comune, attori locali, agricoltori.
L'evento è proseguito Sabato mattina con una visita agli agricoltori locali, in particolare : Eduard Kozák - ovocnářstí – produttori di frutta e frutta secca, mosti di frutta regionale / succo di frutta www.ceskejablko.cz; l’azienda "Goat Castle", che si trova a Hustopeče nad Bečvou, vicino a Hranice. Si allevano capre, mucche e si producono prodotti caseari - formaggio, yogurt, ricotta, latte; infine un’azienda agricola a Partutovice (http://www.zdpartutovice.cz), dove si allevano mucche e vengono coltivate patate. La visita è iniziata con la degustazione dei prodotti –come la torta a base di patate, prodotto locale molto speciale.

Le visite sono state seguite da un pranzo nel comune di Bělotín, nella scuola locale, preparato dalla società Scolarest - come esempio di pranzo scolastico salutare con l'utilizzo di prodotti locali (http://skoly.scolarest.cz/Pages/Anonym /Info.aspx?lang=en). La visita si è conclusa a Teplice nad Bečvou e Spa di Lazne Teplice nad Bečvou fino a raggiungere a piedi il centro di Hranice.
Il programma è proseguito in serata con un incontro tecnico dedicato alla rendicontazione del progetto e alle attività finali, nonché alla cooperazione futura. Questa sessione è stata seguita da una discussione sulla costituzione della Rete Europea di Biodistricts, con la condivisione tra i partner di una prima idea di manifesto per definire un modello comune. Una presentazione finale del concetto di biodistricts da ogni territorio partner ha concluso il dibattito. La giornata si è conclusa con una cena sociale a base di prodotti regionali.
Durante la terza ed ultima giornata è stata organizzata la visita alla zona Spa e Zbrašovské aragonitové jeskyně (grotte di aragonite) a Teplice nad Bečvou, le grotte più calde in Repubblica Ceca, con una temperatura comune di 14 ° C.
Questa visita è stata organizzata prima della conclusione ufficiale dell’evento finale.

Programma del primo evento Centre

SAN LEO (RN)

6-7 SETTEMBRE 2015

Calendario delle attività

Il progetto prevede l’organizzazione di sei eventi della durata di 3 giorni nelle seguenti città:

1. San Leo – ITALIA Settembre 2015 (www.comune.san-leo.rn.it)
2. Die – FRANCIA Gennaio 2016
3. Berovo – MACEDONIA Aprile 2016 (berovo.gov.mk)
4. Platres – CIPRO Maggio 2016 (Link: www.platres.org / www.lovetroodos.org)
5. Hranice – REPUBBLICA CECA Ottobre 2016 (Link: www.regionhranicko.cz)
6. Petrosino – ITALIA Aprile 2017 (www.comune.petrosino.tp.it)

Breve descrizione del progetto

Il BIO-DISTRETTO: un nuovo modello di sviluppo rurale, si sta diffondendo in Europa, basato sulla difesa del paesaggio agrario, l’indipendenza alimentare, la valorizzazione delle risorse locali e le nuove frontiere della sostenibilità (energie alternative, acqua, biodiversità, bioarchitettura, riciclaggio dei rifiuti, protezione del suolo, qualità della vita e del lavoro), pienamente coerente con gli obiettivi europei "20-20-20". Questa scelta strategica per le comunità locali, tuttavia, è spesso un processo "dall’alto al basso" dai politici senza il coinvolgimento diretto e attivo dei cittadini.

Il progetto CENTRE si concentra quindi sui seguenti obiettivi principali:

1) Creare un "disciplinare" che definisca chiaramente un " BIO-DISTRETTO EUROPEO ", creato attraverso la partecipazione attiva e democratica dei cittadini, come un mezzo per raggiungere un VERO RINASCIMENTO TERRITORIALE per il futuro sostenibile dell'Europa.

2) Costituzione di una rete europea di BIO-DISTRETTI firmata dai tutti i Sindaci del progetto.

3) Rendere i cittadini europei parti interessate attive nei processi decisionali a livello locale (approccio bottom-up), in particolare in materia di " bio distretti " come scelta fondamentale per la qualità della vita nelle loro comunità.

4) testare SOLUZIONI INNOVATIVE per esplorare nuove forme di coinvolgimento dei cittadini dirette e attive per promuovere un più forte senso di appartenenza da parte di gruppi di riferimento ai temi del progetto e verso l'Unione europea, ad esempio: la partecipazione attiva ad iniziative pubbliche in occasione di eventi molto popolari; partecipazione diretta in concreto in esperienze sul campo "learning-by-doing"

SAN LEO Ufficio Turistico IAT
Piazza Dante Alighieri, 14
47865 SAN LEO
Telefono 0541 926967 – 0541 916306
info@progettocentre.it